Accessibility

Font size

Filters

Highlight

Colour

Zoom

La Caleta (Catalan Bay)


La Catalan Bay, conosciuta in spagnolo come "La Caleta", è una piccola baia e un villaggio di pescatori a Gibilterra, sul lato orientale della Rocca, lontano dalla città principale. La vera origine del nome di Catalan Bay è sconosciuta, ma esistono un paio di teorie: la prima suggerisce che la baia prende il nome da un gruppo di circa 350 militari catalani (della Catalogna) che si ritiene si siano stabiliti qui dopo aver aiutato le truppe anglo-olandesi che conquistarono Gibilterra durante la Guerra di Successione spagnola il 4 agosto 1704. Tuttavia, non esistono prove per dimostrare che dei catalani si siano stabiliti nella Catalan Bay e, sebbene questa teoria sia spesso usata come spiegazione per l'origine del nome, è solo una supposizione che l’abbiano mai fatto. Il nome spagnolo "La Caleta" (che significa piccola insenatura o baia) risale ben prima a quello di Catalan Bay. Pertanto, poiché è stata chiamata "La Caleta" per molto più tempo di quanto non sia mai stata chiamata Catalan Bay, la seconda e più probabile teoria è che il nome nacque solo nel 1704, dopo la conquista di Gibilterra da parte di un'operazione congiunta anglo-olandese. In quella spedizione circa 350 seguaci catalani di Carlo d'Austria sbarcarono in quel posto.

La terza teoria suggerisce semplicemente che potrebbe semplicemente essere un errore di pronuncia inglese di "Caleta". Storicamente, la Catalan Bay è stata popolata da pescatori genovesi che facevano parte di una serie di insediamenti molto più ampia lungo la costa orientale della Rocca durante il XVII e il XVIII secolo. Nel diciottesimo secolo il genovese era così diffusamente parlato a Gibilterra che anche le comunicazioni del governo venivano pubblicate in questa lingua (accanto all'inglese e allo spagnolo). Il genovese fu parlato nella Catalan Bay fino al diciannovesimo secolo, estinguendosi nei primi decenni del ventesimo secolo.

C'è stata qualche discussione sul fatto che i britannici possano aver confuso i catalani con i genovesi, ma non è affatto chiaro perché avrebbero dovuto fare una tale confusione, soprattutto perché ci sono altre prove che dimostrano che gli inglesi erano perfettamente consapevoli che i residenti della Catalan Bay fossero genovesi: gli ordini per l'assedio del 1727 si riferiscono a questa baia come la caletta genovese e numerosi censimenti del diciottesimo e diciannovesimo secolo registrano un gran numero di persone nate a Genova e non in Catalogna.

Durante il diciannovesimo secolo solo ai pescatori era permesso di vivere nella Catalan Bay. Dovevano ottenere un permesso di pesca, concesso loro dal governatore e solo un numero limitato di permessi veniva rilasciato. Le famiglie che oggi vivono nel villaggio sono principalmente discendenti di questi pescatori genovesi e sono colloquialmente conosciuti come "Caleteños". Catalan Bay ospita il Caleta Hotel, numerosi ristoranti e la chiesa di Nostra Signora dei Dolori. La statua della Madonna Addolorata viene portata sulla spiaggia ogni settembre, quando il vescovo di Gibilterra benedice il mare in quella che è diventata la principale festa religiosa. La roccia circolare che si protende nel mare è comunem

Live Cam

Scoprire altre attrazioni della zona