Accessibility

Font size

Filters

Highlight

Colour

Zoom

Tana delle Scimmie (Apes' Den) / Bertucce di Barberia


Forse la più importante attrazione turistica di Gibilterra, le Bertucce di Barberia si trovano normalmente in Nord Africa, ma la loro presenza a Gibilterra risale probabilmente ai primi giorni della guarnigione britannica, quando si presume che siano state importate, trovando inevitabilmente nelle scogliere calcaree e nella vegetazione a macchia un habitat ideale. In effetti, molte leggende sono nate intorno a loro. Una di esse racconta che abbiano viaggiato dal loro paese natale attraverso un tunnel sotterraneo che parte dalla grotta di San Michele e scende sotto lo stretto di Gibilterra.

Un'altra leggenda sostiene che, se le Bertucce dovessero sparire, gli inglesi lasceranno Gibilterra. Durante l'ultima guerra, cause naturali avevano diminuito in modo allarmante i numeri di bertucce. Fortunatamente, Sir Winston Churchill ha mostrato un interesse personale e altri esemplari sono stati importati dal Marocco. Oggi, oltre al branco residente nella Tana delle Scimmie, ci sono altri branchi che vivono allo stato brado sui ripidi pendii della Rocca. Gibilterra non desidera ridurre "l'esperienza machachi", ma gli esperti hanno avvertito che troppa interazione umana è dannosa per questi animali selvatici.

Soprattutto perché vogliamo che continuino a vivere come ora, in uno stato semi-selvaggio, vi consigliamo vivamente di non avvicinarvi troppo, non dar loro da mangiare o toccarli. Infine, poiché sono animali selvatici, possono reagire violentemente e sono noti per attaccare e infliggere gravi morsi. Scattate comunque fotografie, ma per favore permettete alle scimmie di vivere una vita libera e naturale per il loro beneficio e il benessere di tutti. Basta mantenere una distanza di sicurezza, non urlare o fare movimenti bruschi.

Linee guida generali quando si incontrano Bertucce: Non toccare: le Bertucce rimangono animali selvatici, anche se sono abituati alle persone. Tuttavia, non sono certamente addomesticate. Non importa quanto docili possano apparire comodamente seduti su un muro, non devono essere avvicinate come animali domestici! Inoltre, anche se abituate alle persone in generale, non hanno familiarità con nessuno di noi a livello individuale e quindi toccarli può portare a comportamenti di minacce (spiegate di seguito) o addirittura a morsi. Pensate come se un perfetto estraneo si avvicinasse a voi e cercasse un contatto fisico. Conflitto di interessi: mentre quelli che vanno a vedere le Bertucce sono generalmente affascinati da esse e vanno a fare foto e/o a interagire con loro, le Bertucce non amano necessariamente il nostro affetto ma hanno semplicemente imparato ad essere tolleranti verso le persone per poter avere una possibilità di ottenere favori. Essere consapevoli che le Bertucce sono costantemente alla ricerca del vostro cibo vi aiuterà a garantire la vostra sicurezza. Non abbassate la guardia: ricordate che sono pur sempre animali!

Cibo e borse: le Bertucce associano le borse al cibo – siate vigili! Evitate di portare borse quando andate a vederle. Lasciatele semplicemente all'interno del veicolo se avete viaggiato in uno di essi. Se incontrate delle Bertucce quando avete del cibo, tenete il cibo o la borsa di fronte a voi dove la bertuccia ha meno possibilità di strapparla. Siate assertivi, se non potete farne a meno, poi allontanatevi.

Riconoscere i loro segnali di allarme: quando sono minacciate, le Bertucce daranno un gesto di avvertimento che ricorda una bocca imbronciata. Questo è noto come il Round Mouth Threat (RMT) con cui la bertuccia guarda direttamente alla parte in questione con le sopracciglia alzate per attirare la vostra attenzione. Il gesto, che a proposito, di solito è silenzioso, ma con uno "sbuffo" occasionale che significa "no" o "stop" con la Bertuccia in grado di intensificare il tono della minaccia inclinandosi sull'offensore se le loro azioni offensive lo richiedono. Se una bertuccia vi indirizza una RMT, dovreste interrompere qualsiasi azione fastidiosa che state facendo, sia che la stiate indicando, accarezzando, fissando, ecc. e fare un passo indietro con calma per dargli un po’ di spazio. Questo rassicurerà la bertuccia che smetterà di mostrare il suo gesto di minaccia. Non farlo significherebbe che la bertuccia, avendo pre-avvertito, iniziera’ a scattare o chiamare aiuto. Dategli spazio: non avvicinatevi troppo a loro e non frapponetevi tra un adulto e un cucciolo. Quando agitati o stressati dal sovraffollamento o dall'essere osservati da vicino, le bertucce inizieranno a tremare o a graffiare (comportamenti istintivi) anche prima che mostrino un RMT. Questo è il segnale di pre-avvertimento per stare indietro. Evitare è la migliore strategia. BRIAN GOMILA Brian Gomila ha studiato Primatologia all' Università di Roehampton nel 2003/04. Gestisce una pagina Facebook su come comportarsi con le Bertucce: MonkeyTalkGibraltar, dove pubblica regolarmente articoli educativi che offrono consigli su come osservarle al meglio. Brian conduce anche pluripremiate gite educative sulle bertucce della Gibraltar Heritage Award. Nelle ultime due ore di luce del giorno, laddove possibile, lontano dalla strada, le gite offrono un'alternativa gradita ai tour tradizionali. Di certo non vi lasceranno indifferenti e avrete una nuova ammirazione verso queste scimmie.

Infórmate sobre la experiencia de ver a los macacos

ORARI DI APERTURA

Lun-Dom
09:30 - 18:15

Scoprire altre attrazioni della zona