Accessibility

Font size

Filters

Highlight

Colour

Zoom

Riserva Naturale di Gibilterra: Upper Rock


In piedi in cima alla Rocca vi sentirete come se foste in cima al mondo. L'Europa è ai vostri piedi, l’Africa riempie l’orizzonte, mentre le porte del Mediterraneo e dell'Atlantico si trovano su ciascun lato. Il viaggio verso la cima della Rocca vi premia con una vista davvero mozzafiato. Da un'altezza di 426 m vedrete la costa africana, dove le acque dell'Atlantico incontrano il Mediterraneo, la Costa del Sol spagnola e una vista panoramica della città di sotto con le banchine, i porti e le baie.

Questa area verde di Gibilterra è la patria di molte delle sue attrazioni ed è quindi un punto forte per il visitatore che è interessato a visitare le principali attrazioni per ammirare i fantastici panorami e per gli escursionisti che vogliono camminare attraverso i suoi sentieri naturali. Non sono ammessi veicoli privati non autorizzati nella Riserva. Tuttavia, si può visitare a piedi, facendo un giro sulla funivia, o facendo un tour guidato in taxi o in autobus. Storicamente, è probabile che la vegetazione originaria trovata in tutta la Upper Rock fosse un bosco, poi distrutto nel corso dei secoli dall'abbattimento degli alberi e da estesi pascoli di capre. Dopo la rimozione delle capre nel corso del XIX secolo, la macchia o il “mattoral” divenne il tipico di habitat dominante nella Upper Rock.

La riserva naturale di Gibilterra si è evoluta e si è sviluppata in modo significativo da quando l'Upper Rock è stata ufficialmente designata come Riserva nel 1993. Come parte del continuo sforzo per proteggere ulteriormente la biodiversità e gli habitat naturali a Gibilterra, l'allora Upper Rock Nature Reserve è stata rinominata e le sue dimensioni estese nel 2013 per includere nuove aree che aiuterebbero ulteriormente a proteggere importanti habitat e specie. La guarnigione britannica ha storicamente mantenuto una forte presenza sull' Upper Rock e, prima della Seconda Guerra Mondiale, furono costruite batterie di difesa sulla maggior parte dei promontori sulla Rocca per la protezione della "Fortezza di Gibilterra". Nel 1938 le difese della Rocca furono rafforzate contro la possibilità di un attacco di terra, in particolare quelle rivolte a nord. I cannoni di difesa possono ancora essere visti nelle batterie della principessa Carolina e la principessa Amelia. Grandi cannoni da 9,2 pollici furono collocati anche all'estremità meridionale della Rocca per difendere lo Stretto di Gibilterra. Questi si trovano nelle batterie di O’Hara e Lord Airey. Durante questo periodo sono state costruite numerose batterie antiaeree e postazioni per riflettori, che possono ancora essere viste in diverse parti dell'Upper Rock. All'avvento della Seconda Guerra Mondiale, quest'area divenne una zona di esclusione totale per la popolazione residente. È stata delimitata da un "recinto inescalabile". Poco dopo la guerra, l'Upper Rock è stata nuovamente aperta al pubblico, ma solo durante le ore diurne.

La Riserva Naturale di Gibilterra è anche rinomata per i suoi sentieri unici che si snodano attraverso l'estensione della Riserva. Questi combinano la bellezza naturale della Riserva Naturale e le viste mozzafiato con alcuni siti di interesse storico che non sono molto visitati come parte dei "Rock tour" più tradizionali. I percorsi più importanti includono i Mediterranean Steps, la Inglis Way, la Royal Anglian Way e la Douglas Path. Sono state sviluppate quattro reti di sentieri, ovvero "Nature Lover", (Amanti della Natura), "History Buff" (Appassionati di Storia) "Thrill Seeker" (Cercatori di Brividi) e "Monkey Trail" (Sentiero delle Scimmie). Ogni sentiero ha il proprio logo per guidare l'utente. Come parte della rinnovata rete di sentieri è stata sviluppata una nuova applicazione della Riserva Naturale di Gibilterra (App GNR) che è disponibile su piattaforme iTunes e Android.

ORARI DI APERTURA

Lun-Dom
09:30 - 19:15

last entry 17.45

Scoprire altre attrazioni della zona